giovedì 1 gennaio 2015

Buon 2015



Quante aspettative! Così piccino eppure tutti noi riversiamo tanta speranza nei confronti del 2015. Dignità, la dignità di sentirci persone esprimendo le nostre potenzialità. La dignità di poter crescere i nostri figli senza dover raccattare speranza ai vicoli delle strade. Del 2014 ci porteremo dietro la sofferenza di chi ha perduto il lavoro e con esso la dignità di sentirsi utile, produttivo e importante. E poi ci sono i sogni, senza i quali non si può costruire un futuro. Senza sogni non si immagina e non si crea, e tutto rimane statico e grigio. 

Il 2014 non è stato un anno facile, neanche per me. Tante difficoltà, molta salita ma devo dire che nonostante tutto mi ha sorpreso dandomi delle soddisfazioni straordinarie tutte legate al mio lavoro, tutte legate a Fantasia. Fantasia ha reso davvero magici gli ultimi mesi dell'anno, costellati da progetti soddisfacenti. 
Ho conosciuto nuove persone con cui sono nate nuove collaborazioni che mi terranno impegnata per i primi sei mesi del 2015. Splendido, vero?
E' inutile sottolineare che tutti gli alti e bassi dell'anno appena passato scompaiono dinanzi alle mie bambine. Loro sono tutto quello che di più bello la vita poteva donarmi e anche qualcosa di più. Buon 2015, viandanti.

Nessun commento:

Posta un commento