mercoledì 19 novembre 2014

In "Vetrina Autori" Miriam Mastrovito


Salve viandanti,
vi avevo parlato di una nuova rubrica in cui vi avrei presentato gli autori che apprezzo di più. Non ho voluto proporvi la solita intervista, ma darvi l'opportunità di sbirciare la mente dell'autore, attraverso le immagini che loro daranno come risposte alle mie domande. Una cosa per nulla semplice, ma divertente! Mettetevi alla prova...   Riuscirete a cogliere tutto quello che l'autrice, della prima edizione, ha voluto condividere con noi?




Libero arbitrio blog
In
Vetrina Autori

Benvenuta in Libero arbitrio blog. Spero ti sentirai a tuo agio. Accomodati, preparo una tazza di cioccolata calda e ti prendo un plaid per tenerti al calduccio. Dicci, chi è davvero Miriam Mastrovito?


Ti consiglio di aggiungere i marshmallow  nella tazza fumante. Vedrai, non te ne pentirai. Ho da poco acceso il fuoco.  L’inverno sembra alle porte, non voglio farmi trovare impreparata. Appena ti ho vista arrivare ho pensato alla tua infanzia. Ci fai vedere che tipo di bambina sei stata?


Miriam-bambina che tipo d’infanzia ha avuto?


C’è stata una fiaba che ha caratterizzato l’età della tua fanciullezza?


 Vorrei farti notare la mia libreria, i tanti libri acquistati negli anni. Alcuni non li ancora letti. Chissà se ci riuscirò mai, accumulo convulsamente. Voglio attirare la tua attenzione sul mio scrittoio. Hai visto la luce che lo invade, mostrando le mie penne colorate, i miei taccuini, i fogli con gli appunti, sparsi, attaccati allo schermo del pc? Ecco, ti ho mostrato la mia fucina…  La tua com'è?


La scrittura ha cambiato la tua vita?


Come potrai ben vedere, mi sono circondata dai tuoi libri.  "Il mendicante di sogni" (La penna blu Edizioni), Il mistero dei libri perduti (Zero91 Edizioni), Reborn (produzione indipendente) tutti con trame  accattivanti.  Sono sparsi sul grande tappeto, insieme alle tue letture preferite.  Vorrei che pescassi il libro a cui tieni di più e ci mostrassi la sua cover.


Come avrai notato ho angeli, elfi e folletti sparsi per la stanza. Li colleziono.  Ho voglia di circondarmi di creature che reputo positive. Tu, invece, nel tuo libro hai animato una bambola Reborn, non di certo per fare scintille magiche. Quali sono, secondo la tua esperienza da scrittrice di genere horror, gli oggetti che creano nell’uomo, paure e fobie? 


Prendi un pasticcino. Li ho preparati apposta per te. non conoscendo i tuoi gusti ho strafatto, ne ho preparati così tanti da sfamare un esercito. Cioccolato, cocco, noci, mandorle, allo yogurt… Hai un dolce preferito?


Quello che mi affascina di uno scrittore è la sua immaginazione. Potresti mostrarci il volto della tua?


La stanza in cui ti ho ospitata è il mio salotto. Ho preferito farti accomodare qui, perché mi sento al sicuro e ho pensato che ti avrei messa a tuo agio. Spero di essere riuscita nell'intendo. Se vuoi, saluta, i lettori di Libero arbitrio blog.







Se volete conoscere l'autrice più da vicino:

L’autrice:


Miriam Mastrovito (Gioia del Colle, 1973).
Laureata in filosofia, è blogger per passione e da qualche anno lavora come editor free lance. Da sempre coltiva una forte passione per la scrittura e i mondi fantastici. Ha vinto svariati premi, ha collaborato con diversi siti dedicati ai libri e web magazine ed è stata giurata in vari concorsi letterari. Attualmente gestisce i lit-blog Il flauto di Pan (http://il-flauto-di-pan.blogspot.it/) e Leggere è magia (http://miriam-mastrovito.blogspot.it/).
È autrice di diversi romanzi tra cui Il Mendicante di sogni (La penna blu edizioni), Il mistero dei libri perduti (Zero91) e Reborn (produzione indipendente).

Per contattare l’autrice: miriammas@alice.it
Pagina Facebook:QUI
Blog dedicato al romanzo:Qui

 Il booktrailer:

https://www.youtube.com/watch?v=oTiHXvF-kVo



Titolo: Reborn
Autrice: Miriam Mastrovito
Genere: New Gothic
Editore: youcanprint
Pagine: 294
Cartaceo: 16,90
Ebook: 2,99


Una bambina venuta dal passato.
Una madre in lutto.
Un folle eroe romantico.
Un cocchiere dall’occhio di vetro.
Una storia d’Amore e Morte che vi condurrà al confine tra i                                                         mondi.


Descrizione:
Da quando ha perso il marito Andrea e la figlia Martina in un incidente stradale, Elga non è più la stessa.  Si è isolata dal mondo e vive di ricordi. Il suo unico diversivo è rappresentato dalle bambole reborn che crea per mestiere.
Il 9 settembre 2013, giorno in cui Martina avrebbe compiuto dieci anni, Elga realizza per lei una bambola, come avrebbe fatto se fosse stata ancora viva. A sera, la sistema nella cameretta, che ha lasciato intatta dal giorno della sua morte, celebrando così quella ricorrenza speciale.
La mattina dopo viene accolta da una strana sorpresa: una bambina che non conosce si è intrufolata in casa. Sembra avere la stessa età di sua figlia ma non le somiglia per niente.
Rea − questo il suo nome − sostiene, invece, che Elga sia proprio la sua mamma ed è la stessa cosa che affermano tutti in paese.
Quale la verità?
Per scoprirla la donna potrà contare solo su Iuri, giovane impiegato delle Onoranze funebri nonché stalker che da tempo la tormenta.
Sarà l’inizio di uno strano viaggio che la condurrà al confine tra i  mondi, lì dove regna il mistero e la Morte non è che l’inizio di una vita oltre.

2 commenti:

  1. A me è stata simpatica sin da quando ho letto 'marshmallow' ahahahah

    RispondiElimina