martedì 3 gennaio 2012

Le prime recensioni



"Libero arbitrio" ha spiccato il volo, si è separato da me, ha intrapreso un cammino diverso dal file del mio computer e dall'ok della casa editrice. Adesso è in balia del mondo, dei lettori che hanno voluto darmi fiducia, che si sono convinti di leggerlo o acquistarlo leggendo il sunto, attratti dalla copertina, incuriositi dal booktrailer, animati dall'idea che ho scritto, per l'ennesima volta, di donne... Queste mie donne che possono apparire sottomesse o glaciali, ma che nel loro tremore trovano la forza di emergere.
Vi lascio il link della prima recensione ufficiale e la scheda anobii in cui troverete la recensione di una lettrice, la prima appunto.


http://dustypagesinwonderland.blogspot.com/2010/12/libero-arbitrio-recensione.html

Un piccolo accenno:
Recensione.

Raccontare il mondo femminile è un’impresa in cui si sono buttate in molte, ed ogni storia è sempre la lama di un coltello dritta al cuore. Raccontare le donne è difficile perché difficile è il modo di comprenderle, difficile è inquadrarle dentro un unico mostro a cento teste e mille braccia, a meno che questo non sia un mutaforma. Caterina Armentano dà un’ottima prova della sua versione, condensata in sole 200 pagine. Uno stile semplice, asciutto e schietto, ricco di dettagli, che non richiede particolari lirismi ma arriva dritto, e va bene anche così.

....

http://www.anobii.com/forum_thread?topicId=3152646#new_thread


Scritto da caterinaarmenta alle ore 20:59 del giorno: venerdì, 03 dicembre 2010

Nessun commento:

Posta un commento