martedì 3 gennaio 2012

Anime e Cose



Anime e CoseGli oggetti hanno un'anima. Sarà una frase fatta per alcuni ma per me invece è una verità consacrata. Non sono da meno gli ambienti, i luoghi che assorbono la nostra energia, il nostro sapere, le nostre pulsioni e ci si avvinghiano, li respirano, fino a prendere la nostra forma, la nostra essenza.

La casa di mio nonno aveva un odore di sigarette Nazionali e di origano. Un odore particolare che rappresentava lui, i suoi gesti, il suo sorriso, il suo stare seduto al buio, dinazi alla tv mentre il sonno lo sorprendeva. Entravamo, io e le mie sorelle, di soppiatto e quell'odore ci avvolgeva, ci coccolava ancor prima che le braccia del nonno arrivassero a noi.

Per una moglie disperata anche su un cuscino  trova  l'anima del marito morto precocemente. Il suo odore, la forma della sua testa, l'energia dei suoi pensieri, le pulsioni delle sue emozioni si sono riversate lì e quando lei è rimasta sola il contatto con il cuscino ha richiamato alla mente il volto, l'essenza di colui che non c'è più.

Anime e Cose
La mia anima sta nei miei libri.
La mia anima dimora nei miei occhiali.

Quante blasfemie, direte, eppure quando non ci sarò i miei occhiali parleranno di un volto, di uno sguardo, della scintilla dell'ironia, della felicità, del disappunto che filtrano attraverso essi..
I miei libri che mi inseguono e mi seguono nella vita, sballottati in una borsa gigante, una quasi valigia, in cui trasporto parte della mia casa. I miei libri che saltano fuori quando faccio la fila alla posta o dal dottore, che raccolgono le mie lacrime, accettano le mie sottilineature, che comprendono il mio essere scocciata quando sono costretta ad abbandonare la lettura a causa di qualcosa o di qualcuno che frantuma il mio viaggio tra un mondo e l'altro.


Gli oggetti parlano di noi, anche in quest'epoca dove tutto viene sostituito con grande velocità e con superficialità, ci sono piccole parte di noi che partono per altre mete e delle volte la meta è la maglietta che indossiamo... 
Scritto da caterinaarmenta alle ore 00:17 del giorno: venerdì, 08 ottobre 2010

Nessun commento:

Posta un commento